Poetica degli Affetti

 

Buon Compleanno Mamma

Da sempre ti conosco
fin da quando nel mio inconscio,
di te già mi servivo
per restare al mondo vivo.

Poi quando ho aperto gli occhi
guardarti solamente,

scacciò dalla mia mente
la paura del presente.

E quando poi piangevo
di un pianto disperato,

al cuore mi stringevi
sussurrando un canto
del passato.

Intanto io crescevo
e guardandomi allo specchio,

cercavo al suo cospetto
un tratto del tuo aspetto:

avevi l’armonia
di un canto di usignoli,

dagli occhi color del sole
donavi buonumore,
scuotevi i tuoi capelli
rossi come l’amore,
mentre col tuo sorriso
arrivavi diritta al cuore.

Muovendoti leggiadra
tra i fornelli ed i saloni,

donavi l’amicizia
a tutti quei signori
che gonfi come giare
venivano a sbafare.

Ma tutto andava bene anche l’ipocrisia,
a te bastava solo

di stare in compagnia.

Ora che la tua testa è bianca come la neve,
il viso tuo risplende di tanta gaia beltà

e penso sorridente: per te non c’è l’età!

Rimpiango mestamente
di non rassomigliarti,

col cuore ed a occhi chiusi
io voglio ricordarti,
non com’eri allora
ma così come sei oggi
e stringendoti al mio cuore
confesso a te il mio amore!

                   Anna Grazia

                                                                                                                      6/12/1992

                                                                                                    

Visite: 30505