Poetica dell'Osservazione

 


(0pera di De Chirico 'Manichini')


Circostanze

                                                             ¶
Un invito!

Accetti compiaciuta quasi onorata, ma quando la conversazione finisce la pacata gioia dimostrata pochi istanti prima, si trasforma in una sottile preoccupazione, un misto di dubbi dettati dalle “ circostanze “.

Prepari la tua immagine con cura mettendo da parte un po’ della tua personalità.

Tutto è pronto per la circostanza!

I volti, i discorsi risuonano vuoti in un ambiente appositamente accomodato.

Ascolti cortesemente interessata, nascondendo quel tanto di disagio sorseggiando quel qualcosa che ti viene offerto.

Ma quando ti rimane un attimo da dedicare all’osservazione, ti accorgi che i gesti, le parole, gli stessi volti non hanno tratti interessanti.

La gente non ha volto!

Sono solo delle immagini disegnate appositamente per la     

“ circostanza “.

Anna Grazia Zurlo
                                                                                                                      
22/12/1997

Visite: 30507