Poetica dell'Osservazione



(Opera di Cristian Schloe)



IO GIOCO SEMPRE O ALMEN CI TENTO…

 

E se la pioggia fa sul serio,

tuonando, sferzando furiosa cime di alberi,

sassi immobili e strade grigie…
 

Io gioco…

gioco con le parole,

forse per smorzare la tensione,

sobbalzando ad ogni schiocco di saetta

nell’ammantato, biancastro, azzurrognolo cielo.
 

Io gioco sempre o almen ci tento…

Mi sforzo a ricercar colore nella parola

che bianca non tinge foglio, per ora…

perché del nero ho paura

e delle sue ombre che forti bisbigliano

a riempire il vuoto.
 

Le incateno, le sferzo come sferza il vento

e non concedo a lor né punto né virgola,

a rallentar lo scorrer dei pensieri

in labirinti mutevoli.

 

Ovunque ritroverò la strada...

anche nel buio più fitto,

perché v’è luce in me,

seppur fievole scintilla,

e nel suo bianco argenteo

eccolo lì, lo spettro dei colori

ancor più luminoso.

 

Anna Grazia Zurlo

24/08/2018

Visite: 35857