Poetica dell'Osservazione

                        

Ma ne vale veramente la pena?

 

Ma ne vale veramente la pena?
Ogni mattina la solita scena…
Ti giri e ti volti, poi guardi l’orario
è un altro giorno lo segna il datario!
Se non fosse per lui, saresti confuso
la vita prosegue col solito fuso.

Ti gratti la testa sbuffando con noia,
la vita è dura ma il rospo s’ingoia.
Sei già bello e pronto per andare al lavoro
come se fosse la corsa all’oro.

Nei tempi passati gli antichi pionieri
con i piedi nell’acqua ed in mano i cernieri,
cercavano afflitti il prezioso metallo
ma molti di loro restavano in stallo
trovando soltanto del vile oro giallo.

Ai tempi di oggi, lo sforzo è lo stesso
rimani sempre così come un fesso
quando le tasse tu devi pagare,
non ti resta che pedalare
e per la carta da centomila
la gente recita l’odierna trafila.

Ma a fine mese oggi non resta
che stringer la cinghia e grattarsi la testa.
Così ogni sera all'ora di cena
tornerai nuovamente a ripetere:
‘ ma ne vale veramente la pena? ‘

 Anna Grazia Zurlo

anno 1995

Visite: 30471