Poetica dell'Osservazione


(Immagine dal Web)

VORTICE

Qualcuno volò e squarciò le nuvole
lasciando tempesta dove prima vi era quiete.

Qualcuno volò ma incatenò la rabbia
di fulmine e saette del cielo sottostante...

Squarciò le nuvole e diradò la nebbia
del vortice dei sentimenti sconfitti.

Anna Grazia Zurlo

08/11/2018

Visite: 35864